· Contatti
· Info Sito
· Links
· Crea Account
· Download
· Info Shard
· Regolamento Shard
· Staff
· Calendario
· Screens & Videos
· Forum
· La Storia
· Il Mondo
· Il Tempo
· Classi
· Razze
· Bestiario
· Divinità
· Diplomazia
· Edifici
· Gilde
· Oggettistica
· Personaggi
· F.A.Q.
· Guida al Gioco
· Guida al GdR
· Guida ai Nomi
· Problemi Comuni
· Programmi Esterni
· Enciclopedia
· Quests
· Ordini di Lavoro
· Auto-Quests
Home > Quests > Quest 9 
Un nuovo Equilibrio
Avviata da intrecci con la Quest: Gehenna

Stato:  Terminata

By Daaksun
...(+)Euro(+)
ozioni GdR
(...)"
La ricerca del reagente era andata a buon fine, ma i Vampiri non riuscivano ancora a togliersi il pensiero dalla testa...quei terremoti...e di quei fulmini...devastavano irruenti la quiete della penisola.astato il luogo in cui si trovava il reagente..o forse....ne erano solo la conseguenza.
Una grande scossa.. e poi ancora lampi e lampi...e sembravano quasi inseguire il gruppo di Vampiri volti a tornare nella Culla.
Null'altro accadde.....poi.....per quanto ne sapessero..."

-
Elbereth, la giovane Elfa, era di ritorno da Ambrosia.
Il suo cammino la dirigeva verso la biblioteca elfica.. tra le mani teneva con cura il proprio registro..
Una scossa.. all'improvviso..ed Elbereth cadde a terra senza poter lasciare il tempo di realizzare un'idea...
Rimase stesa al suolo finchè il terremoto cessò..
La paura cominciava ad invadere il suo animo..seguito poi da una presente voglia di esser curiosa.
Un suono potente ghiacciò i suoi pensieri ed il sangue nelle sue vene.. Proveniva da Est.
Si rialzò in fretta ed osservò verso quella che poteva essere la direzione del suono.. Dei lampi scendevano sulla sacra foresta.. Ma non era un semplice temporale: il colore degli squarci prendevano note di rosso vermilio e fuoco.
Corse a prendere la propria cavalcatura e lesta si diresse verso la fonte di tali disordini.
Le Fate del Mana.. Morte.....in terra...una strana sostanza melmosa, di tinta marrone stava lì, a sghignazzare sul verde splendente
Elbereth prese dalla propria borsa una fiala e, cercando di stare attenta a non toccare la sostanza con la pelle, ne mise un poco all'interno..
Osservò ancora per un attimo la zona prima di allontanarsi.. Poi senza aspettare ancora altro tempo si diresse alla biblioteca per studiare sulla faccenda....
-
Passarono poche lune da quando Elbereth fu presente al Chaos a cui aveva assistito....
L'Elfa decise di tornare nel luogo in cui vide la piccola pozza di melma..
Uno spettacolo macabro quanto spaventoso si presentò ai suoi occhi.. La pozzanghera si era ingrandita... ora ricopriva quasi tutta la piccola penisola delle Fate.
Al posto dei loro splendidi voli, che illuminavano quel Sacro luogo, la corruzione iniziò celere ad avanzare.. Scheletri putrefatti, Morti che camminavano, Maghi dannati dalla NonMorte, Lich..
Il Sacro luogo era infestato dalla Dannazione.
L'Elfa scossa da tale sorpresa tornò velocemente alla biblioteca per recuperare altre fiale vuote..
Durante il ritorno incrociò le figure di Aegnor ed Hirluin, suoi Fratelli di Natura...quest'ultimi erano già al corrente di tale triste notizia..
I tre Elfi tornarono sul posto e, mentre Aegnor e Hirluin combattevano i NonMorti con la loro magia, Elbereth riempì ulteriori fiale da studiare per i propri esperimenti..
Una nuova grave minaccia avanzava ora su Yew.
Elbereth decise che poteva benissimo saltare questa notte di riposo e dedicarla ai propri esperimenti...
Si congedò da Aegnor ed Hirluin e raggiunse in fretta il laboratorio della biblioteca.. Spostò le varie pozioni e sostanze che occupavano i tavoli per far posto alle fiale..
Poggiava le braccia sul tavolo, mentre gli occhi fissavano coraggiosamente quella melma marronastra....i suoi pensieri cominciavano a diventare ipotesi.. "I NonMorti pochi giorni fa non c'erano.. La loro presenza deve essere collegata a questo...."schifo"... Potrebbe essere qualcosa di... "Vivente", addirittura... brrr rabbrividisco al sol pensiero..
Se riuscissi ad eliminare questa melma dal terreno, la foresta dovrebbe tornare a crescere come prima.."
Cominciò a prendere piccole dosi di melma da una fiala per metterle in dei piccoli contenitori..
"Chissà come reagisce.. con qualcosa di organico.." Osservandosi  intorno.. Prese un piccolo ago e si punse il dito lasciando scivolare una goccia del proprio sangue dentro il contenitore vitreo.
Poi raccolse alcune radici, foglie ed erbe varie della foresta, e le divise nei contenitori con la melma..
"Osserverò come si comporta con ognuna di questi elementi esterni...."
Un sospiro fiducioso la aiutò ad alzarsi e dirigersi verso l'ingresso...
Chiuse a chiave le porta del laboratorio avvertendo il custode della biblioteca: "Non lasciar entrare NESSUNO....per nessuna ragione"
Lentamente si avviava nella propria stanza.....
Il sole dell'indomani, le avrebbe portato qualche risposta in piu'...
-
Dal registro della bibliotecaria di yew, Elbereth:
"Le radici utilizzate negli esperimenti sono cresciute, ma secche.. Le foglie e le erbe sono state completamente sommerse dalla melma e non sono più visibili.. La melma sembra comportarsi quasi come un parassita che in questi casi ha ucciso l'ospite..."
"Il mio sangue ha avuto la reazione più interessante.. Questo si trovava a terra nel laboratorio.. La melma sembra aver scaraventato il sangue fuori dalla fiala.... Il sangue a prima vista sembra normale ma, alla luce, si possono notare delle macchie marroni che sembrano far parte proprio della melma.. Il sangue si è dovuto abituare alla presenza della melma e quindi corrompersi con quest'ultima.."
"Per dimostrare che l'esperimento con il mio sangue non sia solo una coincidenza, ho prelevato un pò del sangue di Aegnor e messo insieme alla melma in un'altra fiala.. Vedremo se i risultati saranno gli stessi.."
-
L'Esperimento con il sangue di Lord Aegnor ebbe risultati straordinari...non solo la melma venne espulsa dalla fiala, ma il sangue stesso all'interno di essa, rispecchiava in un bagliore che lo rendeva piu' chiaro del normale.
La deduzione logica fu istantanea.
La sera giunse fredda nella Sacra Foresta
La studiosa Elbereth prese le fiale e si recarono tutti alla palude ...
La trovarono molto più amplia del solito...I mostri erano più orrendi e pericolosi dei precedenti ...
Mentre tutti combatterono tutti uniti contro la maledizione...nel nome di Gaea e della Foresta, Lord Aegnor si muoveva lungo la superficie melmosa, facendo gocciolare il suo Sangue dai tagli sui polsi.
Riuscirono a reprimere la forza malvagia che soprastava il luogo.
Ci furono dei feriti ... In particolare Aegnor stesso ebbe dei mancamenti di alcuni istanti...
La perdita di Sangue lo indebilito' al punto di svenire....tutte le speranze sembravano essere scomparse...sul volto dei suoi fratelli si dipingeva una cupa delusione...un'illusione beata scomparsa.
Quando tutto sembrava perduto, l'Unicorno della Regina si avvicino' al corpo esausto dell'Elfo prescelto....con i suoi poteri divini fece riprendere i sensi e la stanchezza scomparve.
I mostri che calpestavano quella melma furono sconfitti ... E la melma pian piano si dissolse ...
Tutto era finito per il meglio ...
Adesso regnava di nuovo la pace in quel luogo paradisiaco ove risiedevano le Fate della Foresta.
Si recarono al tempio per ringraziare la Madre Terra Gaea che li aveva protetti.
Da quella sera, gli Elfi, insapevoli di tutto, stavano per assistere ad una Nuova Era...
ozioni per i Giocatori
ULTIMO APPUNTAMENTO: MARTEDI 29 GENNAIO (dalle 21.00 in poi)
(QUEST ESCLUSIVAMENTE ELFICA)

Quest Avviata dall'intreccio con la Storia Gehenna.
La Quest avrà una durata limitata rispetto alla Matrice primaria della Storia.
Vi sarà un momento in cui la premiazione si trasformerà nell'esecuzione di una Scelta Divina........Finale a Sorpresa quindi.

A voi il Gioco, Elfetti!!

Relativi thread sul forum:
Atto 1: http://forum.igz.it/showthread.php?s=&threadid=403479
 
 



Atlantide III :: Lacrime degli Dei è uno shard italiano gratuito di Ultima Online
Attivo dal 5 Febbraio 2006
Hosted by IGZ
Powered by SphereServer
Creative Commons License