· Contatti
· Info Sito
· Links
· Crea Account
· Download
· Info Shard
· Regolamento Shard
· Staff
· Calendario
· Screens & Videos
· Forum
· La Storia
· Il Mondo
· Il Tempo
· Classi
· Razze
· Bestiario
· Divinità
· Diplomazia
· Edifici
· Gilde
· Oggettistica
· Personaggi
· F.A.Q.
· Guida al Gioco
· Guida al GdR
· Guida ai Nomi
· Problemi Comuni
· Programmi Esterni
· Enciclopedia
· Quests
· Ordini di Lavoro
· Auto-Quests
Home > Quests > Quest 6 
L'Unicorno Sacro
Capitolo II della Quest Ufficiale:

Stato:  Terminata

Ideata, scritta e realizzata da
Alexander IceSky
con l’aiuto dello Staff di Atlantide
ozioni GdR
Ricordo il fuoco nel camino accanto alla sagoma di mio nonno, che per via della luce irradiata dalle fiamme sfumava in un ombra ogni volta che inclinava la vecchia sedia a dondolo verso il muro. Ricordo la neve brillare sotto la luce della luna, abbracciando i tronchi degli alberi fuori dalla finestra. Ricordo il pavimento della sala sul quale mi mettevo a pancia in giù, con la testa sorretta dalle braccia, gomiti puntati a terra, mentre ascoltavo le storie raccontate da quell’uomo saggio e buono. Quella sera, come ogni sera d’inverno, ero corso nella sala appena finita la cena e mi ero messo subito a terra, steso davanti al camino acceso, attendendo che mio nonno giungesse col suo passo lento e posato. Si sedette sulla sedia a dondolo, come faceva sempre, ma, stranamente, non cominciò subito a raccontare una storia. Il suo silenzio assorto dipingeva domande sul suo volto. Restai in silenzio, aspettando di capire cosa stesse passando per la sua testa. Ad un certo punto, dopo svariati minuti, mi rivolse uno sguardo serio e disse: “Nipote mio, stasera voglio raccontarti una leggenda speciale, una di quelle che si raccontano agli adulti, una leggenda che pochi conoscono e che spero vorrai ricordare come una storia speciale, più di ogni altra storia io ti abbia mai raccontato.” Annuii con la testa e spalancai occhi e orecchie. Cominciavo a sentire un fremito di curiosità formarsi come un'emozione forte nello stomaco. Mio nonno sorrise e cominciò a raccontare, con la sua voce profonda: “Prima della venuta dell’uomo queste terre videro una meraviglia frutto del volere di tutte le divinità, una creatura meravigliosa che da ognuna delle divinità dalle quali nacquero le sei razze di questo mondo ricevette un dono. Mithra, il Divino Luminoso, le diede l’anima ed il soffio vitale, Gaea, la Madre Terra, le diede la forma e la bellezza di un Unicorno dal manto argentato, Ymir, il Grande Spirito dei Ghiacci, le diede forza, intelligenza e agilità, Kain, il Primo Vampiro, le diede una goccia del suo sangue eterno ed immortale, Tore, il Grande spirito Animale, rese resistente come la roccia la sua pelle, Ahriman, il Divino Oscuro, le diede il potere della magia. Giunsero l’uomo e le altre razze e desiderarono di possedere la creatura, così intensamente la cercarono, la inseguirono, alcuni per cavalcarla, poiché la creatura poteva andare ovunque desiderasse, altri per ucciderla, poiché le sue pelli erano indistruttibili, il suo sangue poteva donare grande potere ed il suo corno era strumento di grande magia. Gli Dei decisero allora di rendere l’Unicorno Sacro libero dal desiderio di chi lo cercava. Solo chi avesse trovato il suo simbolo avrebbe potuto cavalcarlo o avere potere su di esso e solo al possessore del simbolo la creatura si sarebbe rivelata nella sua vera forma. La leggenda tramanda che l’Unicorno, fino ad oggi, abbia vagato sotto mentite spoglie, tramutandosi in tante figure, libero di vivere senza essere riconosciuto e nessuno, fino ad oggi, ha mai trovato il suo simbolo. Col passare di tanti e tanti anni la figura dell’Unicorno Sacro è lentamente sfumata dai ricordi vividi delle genti di queste terre, altri avvenimenti ed altre storie, altri desideri, ne hanno preso il posto, ma alcuni ne ricordano ancora la storia, ed io, che sono uno di quelli, la tramando a te, così come fece mio padre con me”. Guardai mio nonno, sbattei le palpebre, rendendomi conto di avere la bocca leggermente aperta dalla meraviglia, e domandai: “Nonno, tu lo sai dove si trova il simbolo dell’Unicorno Sacro?”. Mio nonno sorrise e rispose: “La leggenda dice che, alle virtù che ogni uomo luminoso dovrebbe possedere, debba essere chiesto un indovinello. La soluzione di ogni indovinello permette di trovare un simbolo di virtù là dove la virtù è negata, ma solo l’uomo umile può vedere le virtù fuori di se. Chi possiede i simboli di tutte le virtù può cercare nella virtù che più sente vicina a se un passaggio per un luogo fuori da questo mondo di illusioni e offrire il suo pegno di virtù in cambio del simbolo dell’Unicorno Sacro. Solo chi possiede il simbolo può trovare l’Unicorno, solo chi possiede il simbolo può avere potere su di esso”. Restò in silenzio, poi, con aria grave aggiunse: “Chi recupera il simbolo si rende degno di avere l’Unicorno dal manto argentato con se, ma, nel caso in cui il suo desiderio lo porti ad uccidere la sacra creatura per ottenerne il potere, egli provocherà l'ira degli Dei che crearono la sua vittima. Dovrà allora vincere contro la punizione degli Dei in un luogo sacro alla propria divinità, testimoniando dinanzi ad essa la sua grandezza ed il suo valore e quando la punizione si ripresenterà nuovamente in quel luogo, egli dovrà accettarla, testimoniando il suo pentimento. Solo così placherà l’ira divina, solo così potrà mantenere il potere acquisito senza dover fuggire continuamente, così come l’Unicorno Sacro fu costretto a fare per la brama di potere delle genti di questo mondo”.
ozioni per i Giocatori
Data attivazione: 19/06/2007 ore 20:30

Informazioni
  • La quest è da considerarsi come il seguito della precedente quest "Deus in Imago", che potevamo definire come il primo capitolo di una serie di Quests chiamato "L'Errore Divino".

  • Per recuperare il Simbolo dell'Unicorno Sacro è necessario recuperare previamente alcuni oggetti. Questi oggetti, in caso di logout, vengono cancellati e rigenerati nel loro luogo d'origine, per permettere a tutti i giocatori di avere la possibilità di cimentarsi nella loro ricerca. Durante una sessione di gioco è possibile conservare questi oggetti in banca se lo si desidera, ma, anche in questo caso, il logout implica cancellazione e rigenerazione dell'item. Dal momento che recuperare tutti gli items in una sola sessione di gioco potrebbe risultare difficile, potrebbe essere una buona idea quella di organizzarsi in gruppi di ricerca.

  • Leggere le informazioni GdR con attenzione può risultare fondamentale per il corretto completamento della quest.

  • La quest è aperta a tutti i giocatori, di qualsiasi Razza e Classe. Dal momento che la quest potrebbe, in base a certe scelte, prevedere il combattimento, le classi non combattive potrebbero trovare alcune difficoltà. Questo non esclude il fatto che un personaggio appartenente ad una classe non combattiva possa completare correttamente la quest.

  • I giocatori sono tenuti a rispettare il GdR ed il Background dello shard, interpretando correttamente il proprio personaggio, durante e dopo la quest.

  • Il completamento della quest ed una eventuale scelta rispetto all'Unicorno Sacro, fatta dal suo scopritore, attivano automaticamente per esso il terzo capitolo della serie di quests, chiamato "L'Eterna Fuga", che è, in questo caso, una quest personale da considerarsi ulteriore premio, ma anche prezzo per la scelta fatta a livello GdR, per il vincitore. Le informazioni relative a tale quest sono da considerarsi incluse in quelle pubblicate per la quest attuale.

  • Nel caso che rileviate quelli che ritenete essere bugs o malfunzionamenti della quest siete pregati di renderli noti tramite pm diretto a me o tramite mail a uoatlantide@gmail.com, in modo da non rovinare la storia a quei giocatori che non siano arrivati al vostro punto nell'evoluzione della quest.

  • Siete pregati di non chiedere soluzioni o aiuti allo staff. Se ritenete che la quest sia troppo difficile, siete pregati di contattarmi tramite pm o tramite mail a uoatlantide@gmail.com. Nel caso che dovessi ricevere un considerevole numero di richieste, o nel caso in cui dovessi accorgermi del fatto che nessuno compie progressi nella quest entro un certo tempo, provvederò personalmente ad inserire degli aiuti in game o nel forum.
 
 



Atlantide III :: Lacrime degli Dei è uno shard italiano gratuito di Ultima Online
Attivo dal 5 Febbraio 2006
Hosted by IGZ
Powered by SphereServer
Creative Commons License