· Contatti
· Info Sito
· Links
· Crea Account
· Download
· Info Shard
· Regolamento Shard
· Staff
· Calendario
· Screens & Videos
· Forum
· La Storia
· Il Mondo
· Il Tempo
· Classi
· Razze
· Bestiario
· Divinità
· Diplomazia
· Edifici
· Gilde
· Oggettistica
· Personaggi
· F.A.Q.
· Guida al Gioco
· Guida al GdR
· Guida ai Nomi
· Problemi Comuni
· Programmi Esterni
· Enciclopedia
· Quests
· Ordini di Lavoro
· Auto-Quests
Home > Il Mondo > Terre Perdute 

uarto giorno di viaggio, Mezzodì.
Quest'oggi il sole è più cocente che mai, la mia gola arde per la sete e sono alla strenua ricerca di un rivo in cui rinfrescare le mie affaticate membra.

*Confuse righe d'inchiostro imbrattano la pergamena*

Che sbadato, ho rovinato il mio migliore taccuino, ma appena ho scorto la piccola cascatella non ho saputo resistere e così il mio fidato compagno è stato vittima della mia disattenzione. Però, ora che mi son ristorato, seguiterò il racconto di quello che mi è accaduto alcuni giorni addietro...

Prima di riprendere il mio cammino ho pernottato per due lune alla Locanda del Gatto Nero, una bettola, covo di contrabbandieri e poco di buono, ma adeguata alle mie tasche. Mentre assaporavo uno stufato niente male, la mia attenzione si era concentrata su un gruppo di loschi figuri seduti al tavolo a fianco. Devo esser sincero, inizialmente pensai fossero pazzi, ma alla fine caddi vittima dell'ammaliante racconto di colui che si presentava come giullare di turno:
"Dovete credermi canaglie! Valli sconfinate avvolte da selve impenetrabili nel cui cuore dimorano creature dalle fattezze inimmaginabili!"
"Ma non dire scempiaggini... Ahahah" - ridendo ribattè uno del gruppetto - "Vediamo se non crederai a questo: tesori, ebbene sì, tesori! Nascosti nel ventre di profonde caverne o sui picchi innevati delle distese del nord!"
"Tesori?! E sia... Ma dove hai messo tutti questi tesori,eh?" - ironicamente lo incalza uno dei presenti - "Eh.." - trae un lungo sospiro sedendosi - "Ecco l'altra faccia della moneta: mostri... amici, mostri incredibili. Sirene incantatrici ed enormi serpenti marini, per non parlare
degli immondi che popolano le piane desertiche! Sembrano abomini degli Dei!
E l'isola?! Arroccata su degli scogli e guardata a vista da vigilanti incappucciati!".
La combriccola di ascoltatori lo interruppe canzonandolo e brindando alla sua impareggiabile fantasia, ma il raccontatore non gioiva della loro incredulità, silenzioso e pieno di sconforto stava li, seduto col capo chino.
Ho segnato sulla mappa le coordinate fornitemi dal saltimbanco. Dice di non sapere la via esatta per giungervi, ma solo di essersi perduto in una grotta.
Vedremo, per il momento non so neanche se sto seguendo una buona pista, una chiacchiera, un'allucinazione.


Diario d'esplorazione
di Sam Worldseen


[Su]
ote sulle erre erdute
Le Terre Perdute (Lost Lands) sono una zona del Mondo particolare. Non fanno propriamente parte delle terre conosciute dai PGs.
Esse sono per lo più note agli esploratori o da chi ne abbia studiato dai tomi nelle varie Biblioteche cittadine.
Le Terre perdute sono accessibili da particolari passaggi presenti su Sosaria (indicati nella mappa). Da luoghi diversi si accede in differenti posti delle Terre Perdute.

Solo due sono le città di questi luoghi desolati: Delucia a sud, città di contadini e pastori, e Papua a nord, grande città meta di famosi mercanti, luogo ove risiedono alcuni tra i più abili artigiani.
Il resto delle Terre Perdute è popolato da mostri, briganti in agguato e trappole pronte a scattare!
Attento viandante! Difficile resuscitare in questo ambiente sconfinato quasi del tutto privo di Ankh di Resurrezione!!!

Nelle Terre Perdute si trovano anche gli accessi di due Dungeons (vedi mappa) che non rientrano però nell'ordine dei Dungeons descritti nella sezione apposita.
Ice e Fire, hanno un accesso anche da alcune zone di Sosaria, indicati in rosso nella mappa del mondo.

Nei mari delle Terre Perdute è presente una piccola isola, Smuggler's Rock. Questo luogo remoto è sede di mercati di contrabbando. Il suolo roccioso dell'isola ospita mercanti di ogni razza, camuffati per non farsi riconoscere, disposti a tutto pur di vendere la propria mercanzia! Attenti a non farli arrabbiare!
L'isola è raggiungibile solo sfruttando l'apposito Traghettatore (NPC). Egli è l'unico che conosca la rotta per l'isola! Il Traghettatore per Smuggler's Rock si trova sempre alla costa nei pressi del moongate di Buccaneer's Den. Dicendogli parole come "traghetta" "viaggia" egli vi dirà il prezzo della tratta. Se avrete quei soldi con voi sarete trasportati all'isola ed automaticamente camuffati da Anonimi.
N.B.: L'isola è una no-logout-zone! E' quindi vietato sloggare qui! E' altresì vietato raggiungere l'isola attraverso mezzi diversi dal Traghettatore, pena la Jail. Per tornare nelle terre conosciute è sufficiente usare l'apposito moongate (a differenza degli altri non necessita di cristalli)

[Su]
 
 



Atlantide III :: Lacrime degli Dei è uno shard italiano gratuito di Ultima Online
Attivo dal 5 Febbraio 2006
Hosted by IGZ
Powered by SphereServer
Creative Commons License