· Contatti
· Info Sito
· Links
· Crea Account
· Download
· Info Shard
· Regolamento Shard
· Staff
· Calendario
· Screens & Videos
· Forum
· La Storia
· Il Mondo
· Il Tempo
· Classi
· Razze
· Bestiario
· Divinità
· Diplomazia
· Edifici
· Gilde
· Oggettistica
· Personaggi
· F.A.Q.
· Guida al Gioco
· Guida al GdR
· Guida ai Nomi
· Problemi Comuni
· Programmi Esterni
· Enciclopedia
· Quests
· Ordini di Lavoro
· Auto-Quests
Home > La Storia > Oscurità e sue Arti 
ppendice: L' Oscurità e le sue Arti

[Estratto da Culti e Misteri della Terza Era di Sosaria, di Yaddith Abel, discendente di Yaddith il Vecchio.]

La Necromanzia

Antiche sono le radici del culto Necromantico. Oscuro e nascosto per anni, tutti ormai ne conoscono l'esistenza, ma pochi la ammettono apertamente. Nel regno degli umani tale culto di arti oscure è proibito, o almeno così dovrebbe essere. In realtà è divenuta una forma di magia tacitamente accettata, e simbolicamente condannata, dato che trae i suoi poteri dal lato oscuro del Divino. A differenza dei Sacri Poteri Clericali, il potere Necromantico non fonda i suoi principi sul culto dello spirito, bensì sul culto della carne. Vuole la leggenda che i Chierici più anziani e vicini al Divino siano capaci di richiamare dal Limbo delle anime lo spirito di un defunto sul suo corpo abbandonato, per poi resuscitarlo consacrando nuovamente l'unione di corpo spirituale e corpo materiale, risanando quest'ultimo affinché sia nuovamente in grado di esprimere la vita. Al contrario, sempre secondo le dicerie non ufficiali, anche i Necromanti meno esperti sono capaci di reinfondere una non-morte ad un corpo privo di vita. Sono capaci di rianimarlo, senza ricongiungerlo con la sua parte spirituale, dissacrandolo e portandolo al proprio servizio. Tale corpo reagirà solo grazie alla sua mente materiale, al suo non più morto eppur non vivo cervello, e non grazie alla divina presenza di un corpo spirituale. Colui che pratica la Necromanzia alimentando il contatto con la propria interiore oscurità, rafforzando il legame con l'oscurità divina, sfrutta i poteri alchemici degli elementi per generare, controllare e trasformare la non-morte. Ad alti livelli di pratica e conoscenza, sempre secondo le voci non ufficiali che gli studiosi dell'occulto si scambiano senza essere visti, un Necromante può entrare in contatto con forze demoniache di grande entità, fino a diventare una di esse, portando devastazione e distruzione indistinta intorno a se. Quante di queste siano leggende non mi è dato sapere, eppure ciò che so è che anche tra gli umani, tra semplici lavoratori, o persone che camminano per le strade della mia città, si nascondono praticanti di questa antica arte proibita. Spero fortemente che il sacro ordine clericale possa contenere le forze oscure."

[Estratto dal De Necromanzia Misteriis, di Molzuir l'Oscuro, cultista superiore del Tempio dell'Oscurità]

La stoltezza della soggiogazione ai limiti del mondo si manifesta nella luce. L'oscurità è la scelta di chi realmente comprende che limitare la propria naturale evoluzione del desiderio oltre il suo stesso limite, oltre il quale si trova la reale comprensione del tutto, è negazione della vera conoscenza. Tutto intorno a noi è illusione, per questo è alla nostra mercé. Questo mondo deve per noi essere la vera libertà, dove si possa seguire la vera natura spirituale della nostra anima, questo mondo deve per noi essere il piacere continuo della vera conoscenza, dove l'odio è la vera liberazione del proprio sentire, dove l'esplosione della rabbia di colui che è imprigionato in una gabbia senza sbarre lascia spazio all'oscurità più pura di chi è libero, l'oscurità capace di assorbire tutto ciò che esiste per evolvere realmente il nostro Essere tramite l'Avere, tramite l'assorbimento e l'esteriore distruzione del tutto, senza la schiavitù del sentimento negato. I vecchi umani sono i più stolti, sono rimasti al passo evolutivo precedente, e quindi sono esemplari "difettosi" nella crescita verso l'evoluzione spirituale. Necessitano l'annullamento, così come ogni altra aberrazione da loro derivata. Nei tempi antichi nascemmo tutti limitati in questa incarnazione. Frenati da catene di luce, illusione per la nostra mente e il nostro spirito, è solo i più evoluti sono riusciti a liberarsi da quelle catene, liberandosi della luce in loro, raggiungendo il successivo stadio evolutivo per l'anima. Il Bene e il Male sono concetti illusori degli stolti, dei ciechi. La luce è lo strumento limitante dell'illusione che chiamiamo mondo. Ogni illusione si rivela alla luce e scompare nel buio per rivelare la sua natura illusoria. Come sono patetici gli illusi. Fingono la bontà sui loro visi e sono vittime della loro rabbia, la repressione dell'oscura verità che cerca di liberarsi mentre loro cercano di chiuderla ancora più profondamente. Un Oscuro non è vittima di queste debolezze emozionali. La sua oscurità, il suo odio incondizionato, la sua incrollabile capacità distruttiva dimostrano la superiorità della sua anima.

La Necromanzia è un'arte di magia oscura suprema che permette agli adepti di controllare le illusioni della morte e della vita, separandole, dimostrando quanto illusori siano i corpi materiali e la materia di ogni cosa, quanto essa possa essere controllata senza lo spirito che le apparteneva, semplicemente tramite la parte liberamente oscura dello spirito del necromante stesso. La necromanzia aumenta la libertà da questo mondo materiale, insegnando alla mente la verità che si cela dietro a questo orrido teatro e prigione chiamato mondo, consolidando e rendendo più forte il legame dell'adepto con la sua parte spirituale libera dalla luce, e con la parte più oscura del Divino.

Possa il Divino Oscuro guidarci nella strada verso la realtà e verso la distruzione dei questo stolto errore chiamato mondo.
Vivremo sfruttandolo finché sarà necessario, fino al suo annullamento, fino a far si che sia nostro, così che possa essere purificato dalla luce, sfruttato e posseduto, fino ad essere annullato, così che per noi anime superiori si apra la strada verso la prossima evoluzione spirituale e il ricongiungimento con la realtà dell'Oscurità Assoluta.



[Indietro]   [Su]
 
 



Atlantide III :: Lacrime degli Dei è uno shard italiano gratuito di Ultima Online
Attivo dal 5 Febbraio 2006
Hosted by IGZ
Powered by SphereServer
Creative Commons License